.:: Portale della responsabilità sociale di impresa ::.

Home > Energia > Sportelli energia - FAQ

Sportelli energia - FAQ

Quesito: Quali incentivi pubblici esistono a livello nazionale per chi è interessato ad intraprendere percorsi di efficienza e sostenibilità energetica?

Risposta: 

1.Conto termico - Interventi di piccole dimensioni per l'incremento dell'efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Sono ammessi agli incentivi:
a) le amministrazioni pubbliche, relativamente alla realizzazione di uno o più degli interventi di cui all'art. 4 del decreto;
b) i soggetti privati, intesi come persone fisiche, condomini e soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario, relativamente alla realizzazione di uno o più degli interventi di cui all'art. 4, comma 2 del decreto.
I soggetti precedentemente elencati, ai fini dell'accesso agli incentivi, possono avvalersi dello strumento del finanziamento tramite terzi o di un contratto di rendimento energetico ovvero di un servizio energia, anche tramite l'intervento di una ESCO.
Testo del decreto

2. Incentivi per l'acquisto di veicoli verdi a basse emissioni complessive: è incentivato l’acquisto e l’immatricolazione dei veicoli, a partire dal 14 marzo (dai rivenditori che ne hanno fatto richiesta entro il 20 febbraio us); l’incentivo è costituito al 50% uno sconto del venditore e al 50% da un contributo statale, a compensazione del prezzo di acquisto. Maggiori informazioni possono essere trovate qui

3. Quinto Conto Energia: questo incentiva la produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica (la fine dei contributi è fissata al 6 luglio 2013): http://www.sviluppoeconomico.gov.it/images/stories/normativa/DM-5-luglio-2012-Incentivi_per-energia-da-fonte-fotovoltaica.pdf
http://www.gse.it/it/Conto%20Energia/Fotovoltaico/QuintoContoEnergia/Pagine/default.aspx/

Quesito: I passi da effettuare per accreditarsi come ESCo

 

Risposta
Qualora l’impresa intenda accreditarsi come Società Servizi Energetici (SSE) ai fini del meccanismo dei certificati bianchi, il soggetto di riferimento è il GSE (in precedenza era l’AEEG) e l’iter operativo-amministrativo è descritto qui, sezione dedicata alle SSE.

 

 

Quesito: I requisiti che l’azienda deve possedere per effettuare l’accreditamento come SSE o certificazione ESCo

Risposta
Ai fini del meccanismo dei certificati bianchi le linee guida definiscono le società di servizi energetici (SSE) come "le società, comprese le imprese artigiane e le loro forme consortili, che alla data di avvio del progetto hanno come oggetto sociale, anche non esclusivo, l’offerta di servizi integrati per la realizzazione e l’eventuale successiva gestione di interventi. L'unico requisito richiesto è la modifica dello statuto come indicato nell'allegato A delibera AEEG 103/03 art.1 modificata dalla delibera AEEG 11/09, EEN 1/09 (cfr. allegati).

 

Si fa presente che la definizione di Energy Sevice Company (ESCo) va oltre a quella di SSE come definita sopra. Una ESCo, dall'art.2 del D.Lgs 115/08 è una "persona fisica o giuridica che fornisce servizi energetici ovvero altre misure di miglioramento dell'efficienza energetica nelle installazioni o nei locali dell'utente e, ciò facendo, accetta un certo margine di rischio finanziario. Il pagamento dei servizi forniti si basa, totalmente o parzialmente, sul miglioramento dell'efficienza energetica conseguito e sul raggiungimento degli altri criteri di rendimento stabiliti".
Va da sé che una ESCo può partecipare anche al meccanismo dei certificati bianchi, previo accreditamento presso il GSE.
È attivo, inoltre, un processo di certificazione volontaria delle ESCo, regolato dalla norma UNI CEI 11352 Gestione dell'energia - Società che forniscono servizi energetici (ESCO) - Requisiti generali e lista di controllo per la verifica dei requisiti, tramite cui la ESCo può offrire maggiori garanzie ai soggetti terzi circa le proprie competenze e capacità. La norma individua le attività tipo che la ESCo deve offrire (Diagnosi energetica approfondita; studio di fattibilità tecnico-economica del progetto; Finanziamento del progetto; Progettazione esecutiva; Installazione e realizzazione delle opere; Gestione e manutenzione degli impianti; Acquisto dei vettori energetici; Monitoraggio e verifica dei risultati), le capacità (diagnostica-progettuale, organizzative, gestionali, economico-finanziarie) e le competenze (figure professionali) presenti nell’organigramma a loro volta certificate.

 

Allegati

Voci collegate

Loading........
Voti per questo Articolo: 5
5
0

Condividi:

Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter

Sportelli CSR